Lucas Katapodis and Marie Claire Aqulina wearing the yellow winners jersey at the start of the second stage.

Also available in: English

La UCI Gran Fondo World Series è una serie di gare UCI intorno al mondo. Ogni 15 anni si organizzano eventi per stabilire per ogni gruppo di età il migliore 25% che si qualificherà per il Campionato del mondo UCI Gran Fondo.

Il primo evento qualificante per il 2016 si è tenuto a Rodi dal 22 al 24 aprile, con più di 180 partecipanti provenienti da 26 paesi diversi.
Un tempo di prova di 16 km il primo giorno, una gara su strada di 95 km con un picco di 642 m sul Monte Profitis Ilias e una gara su strada di 113 km l’ultimo giorno, ha reso i tre giorni consecutivi una grande sfida per tutti gli atleti, uomini e donne.

Il nostro amministratore delegato Savvas Savvaidis, un ciclista appassionato che ha partecipato alla seconda tappa della corsa, ha dichiarato: “Partecipare ad una Gran Fondo è il sogno di ogni ciclista amatoriale. Questa è stata la mia prima Gran Fondo e ne ho assaporato ogni momento. Gran parte della seconda tappa, attraverso la pineta montagnosa di Rodi, con uno scenario spettacolare di assoluta bellezza che ha reso più semplice resistere alla sfida della salita, spingendo oltre i propri limiti fisici, dimenticando ogni fatica per arrivare fino al traguardo.

George Vogiatzis, un ex campione greco di ciclismo, proprietario del famoso marchio Fidusa Bikes e organizzatore del nono UCI Tour degli Eventi di Rodi non ha dubbi: “L’isola di Rodi è terreno ideale per le gare e gli allenamenti ciclistici. A Rodi sono infatti disponibili una grande varietà di piste, da quella aperte a quelle sul mare, a quelle collinari fino ad arrivare ad altre lunghe e sfidanti in salita. Le condizioni climatiche sono semplicemente perfette durante tutto l’arco dell’anno.”